Artigiani di una tradizione vivente
Data di pubblicazione: 2009
ISBN: 9788895065366
Formato: 160 x 240 mm
Pagine: 450
Prezzo: 24,00 euro

Saggi di Oggi, del teatro

 
Artigiani di una tradizione vivente
A cura di Maria Ines Aliverti

Jacques Copeau
I testi di questa antologia di Jacques Copeau sono suddivisi in tre ampie sezioni. Essi presentano sia la produzione propriamente critica di Copeau, sui temi della funzione formativa e più largamente culturale che l’insegnamento teatrale può avere nell’ambito delle istituzioni educative, sia la ricerca più autentica e profonda del maestro di teatro, che riguarda l’educazione al teatro come habitat pedagogico finalizzato a formare non solo attori, ma soggetti umani autentici in una spontanea unione di corpo e mente. Inoltre, sparse nel libro e nella sezione finale dell’antologia, il lettore troverà le riflessioni critiche che Copeau ha specificatamente dedicato al lavoro attoriale e che si propongono ancora oggi come strumenti di analisi raffinata. Il lungo saggio introduttivo della curatrice tiene conto non solo delle pubblicazioni più recenti di e sulle oper di Copeau, ma sviluppa una ricerca in fieri su materiali inediti.
Jacques Copeau (1879-1949) è considerato uno dei «maestri fondatori» nelle due esperienze fondamentali che hanno caratterizzato la specificità e l’eredità culturale del teatro del Novecento: la pedagogia d’attore e la regia. Come critico teatrale, fondatore assieme a Gide de «La Nouvelle Revue Française» (1908/9), Copeau è stato un protagonista del rinnovamento critico e letterario. Come creatore di quell’esperienza unica che furono Il Théâtre du Vieux-Colombier (1913-1924) e la scuola a esso collegata, egli ha traghettato la grande tradizione teatrale francese nel nuovo territorio della regia, fornendole quell’energia che è all’origine di una vera e propria genealogia di registi-pedagoghi francesi e che si estende anche al teatro di ricerca europeo e americano.
Back to Top