Il Neobarocco
Data di pubblicazione:
ISBN: 9788895065892
Formato: 145 x 220
pagine: 400
Prezzo: 29,00 euro

I libri di Omar

Il Neobarocco
Forma e dinamiche della cultura contemporanea
Con un saggio di Umberto Eco

Omar Calabrese
Omar Calabrese ha individuato nel neobarocco un peculiare modo di organizzazione espressiva del nostro tempo, trasversale ai diversi campi della «cultura»: dalle comunicazioni di massa alle arti, agli indirizzi della ricerca scientifica, tutti segnati dall’accento posto su determinati aspetti e strutture formali, come la valorizzazione del limite e dell’eccesso, la conoscenza per frammenti e per dettagli, l’apprezzamento per la ricorsività in quanto tale e in particolare per quella di figure labirintiche e caotiche. Valori formali che sono per l’appunto, come il titolo dell’opera indica, gli stessi che governavano le manifestazioni culturali del barocco.
La ricerca sul gusto neobarocco nella cultura contemporanea ha impegnato Omar Calabrese dagli anni Ottanta fino agli ultimi mesi della sua vita, in cui ha progettato e realizzato nuovi testi per chiedersi «se il gusto neobarrocco si sia oggi trasformato e se, pur rimanendo sostanzialmente il medesimo, abbia preso caratteri ulteriori ma differenti». Sapientemente introdotto da un ampio saggio di Umberto Eco, questo libro raccoglie in maniera sistematica i lavori di
Omar Calabrese dedicati ai fenomeni di estetica sociale a partire dai testi originariamente compresi nel fortunato L’età neobarocca del 1987 e da alcuni degli scritti già presenti in Mille di questi anni del 1991. A essi si aggiungono le parti completate dell’opera inedita cui Calabrese si stava dedicando prima della morte, nei quali, con gli abituali strumenti della semiotica e con l’abituale chiarezza torna a indagare sugli indirizzi formali ed espressivi della cultura contemporanea. Questi scritti inediti arricchiscono e chiudono il percorso di questo libro, presentando una teoria attualissima, per diversi aspetti profeticamente più attuale oggi che nei decenni scorsi, come mette in evidenza nel suo saggio Umberto Eco.

È autore di oltre venti opere tra cui Il linguaggio dell’arte (1984), L’età neobarocca (1987), Mille di questi anni (1991), Breve storia della semiotica (2000), Tiziano e la Venere di Urbino (2003), Come si legge un’opera d’arte (2008), L’arte dell’autoritratto (2008), Il trompe-l’oeil (2010). Per i nostri tipi è stato recentemente ripubblicato, all’interno della collana I libri di Omar, il fondamentale testo La macchina della pittura.

Back to Top